Mini Galateo


Quante regole i nostri bambini si dovrebbero sorbire, tutte concentrate nei primi anni di vita!
Rischiano di essere totalmente sommersi di quello-che-non-si-fa e amenità relative.

ALT! Non fraintendeteci: noi siamo grandi fan delle regole. Servono a mettere ordine, a temprare, a capire il valore dell’attesa e dell’autorità, a capire che non si può fare sempre quello che si vuole, ma esiste un tempo e un modo.
Però, come dire, se le regole non arrivano in testa dei nostri bambini come mattoni, ma si riescono a far digerire in modo un po’ più leggero… meglio, no?!

Ecco perché ci siamo scatenati!
Con 6 card, con i nostri animali come protagonisti, vi regaliamo un mini galateo da bambini!

Collezionatele tutte!
Lasciatele all’ingresso, dove tenete le giacche, o in bagno, vicini agli spazzolini da denti!
Cercate l’espositore in una selezione di negozi tra Milano, Firenze, Verona, Roma, Conegliano… seguiteci su FB per vedere dove!

Per crescere diventiamo più piccoli!

È ufficiale: Joy Tales è disponibile anche per iPhone, quindi non avete più scuse!
Parliamo a tutti coloro che – sprovvisti di iPad – ci hanno chiesto mille volte perché l’app non ci fosse anche per iPhone. Eccovi accontentati!

Noi ci stringiamo senza problemi, perché, anche in un iPhone, entri tutta la nostra filosofia e tutte le nostre storie, ma vi chiediamo di sostenerci!

Vogliamo rivoluzionare il modo con cui bambini e genitori giocano insieme su iPad: se credete nel nostro progetto, se pensate che il gioco possa arricchire piccoli e grandi, confrontatevi, discutete, parlate di noi!
Adesso è anche più facile, visto che l’app è pronta in 9 lingue!!!

Siamo nelle vostre mani (sia noi che le nostre storie)!

universal children’s day


Udite, udite. Ci dicono che oggi è l’universal children’s day.
Con un lievissimo senso di colpa per non saperne assolutamente nulla, ci andiamo a informare. I soliti diritti, le solite parole, i soliti discorsi.
Perdonate il lieve cinismo, ma il senso di colpa svanisce in un attimo.

Ci perdonerete (ancora) questa mancanza di tatto, ma Learn More

Come un cane (della prateria)

Pagina 777 – sottotitoli al video
Io vado.
Aspetta, dove vai?
A fare il mio dovere. Il dovere prima di tutto.
Ma non pensi ai pericoli, non pensi a me? Mi vuoi davvero lasciare da sola?
Se i fratelli si mettono nei guai vanno recuperati. È nel DNA dei rapporti fraterni, e anche in quello dei cani della prateria.
Allora vengo con te.
Lo escluderei. Dammi un bacino e chiudiamo questo addio straziante. Ci sono anche le telecamente che ci riprendono… Non siamo mica pavoni! Manteniamo un certo aplomb.

(lei rimane in silenzio, straziata da questo addio. lui le bacia teneramente il naso, come fosse l’unica parte che spunta tra cappello e sciarpe, in un freddo pomeriggio di gennaio)

Il cane della prateria non è un animale così comune.
Scommettiamo che la metà di voi, mentre stiamo scrivendo, avrà cercato che aspetto abbiano. Eppure, vi regaliamo un attimo live della vita di uno di loro, un Fine qualsiasi, un attimo rubato ma tenero, che potrebbe essere l’equivalente di una scena alla stazione, alla fermata dell’autobus, davanti al casello autostradale, che magari anche voi avete vissuto.

Se volete leggere la loro storia e scoprire come mai che mai avessero combinato i fratellini, non vi rimane altro da fare che scaricare la nostra app e la nostra storia “I Tre cani della Prateria”!
Cercate Joy Tales sull’app Store: vi aspettiamo!

WEEN HELLO!


Ebbene sì, anche i nostri animali non hanno resistito e si sono concessi un travestimento veloce, giusto per ridere un po’.
Glielo abbiamo concesso, ma poi tutti di corsa alle sane vecchie abitudini, ciascuno alla sua fiaba, ciascuno al proprio assetto abituale. Tab con il suo inconfondibile manto bianco, Camelia con le sue macchie marroni .
Perché, come lo scherzo, la festa è bella quando dura poco! Se fosse la norma, che festa sarebbe?!

Ormai sapete che ci piace andare controcorrente, e per questo, per rimanere in esercizio, vi proponiamo un modo alternativo di festeggiare Halloween, anzi, WEEN HELLO, Learn More